DL Rilancio, come funziona il bonus vacanze



DL Rilancio




Uno dei settori più colpiti dall’emergenza Coronavirus è quello del turismo ecco perché nel DL rilancio c’è la possibilità di richiedere un bonus. Per un rilancio di questo settore (che da solo rappresenta il 13% del PIL italiano e, assieme al settore cultura, arriva al 20%) sono stati previsti, nel nuovo Decreto Rilancio, circa 5 miliardi di euro (4 per il turismo e 1 per la cultura).

DL Rilancio e Bonus vacanze

Questo si sostanzierà in un Bonus vacanze (questa misura da sola vale 2,4 miliardi di euro) che i cittadini potranno spendere in strutture ricettive italiane:

  • alberghi;
  • agriturismi;
  • campeggi;
  • bed&breakfast.

Avrà un importo massimo di 500 euro (in caso di nucleo familiare composto da sole due persone sarà di 300 euro mentre se è composto da una sola persona sarà di 150 euro) e si potrà utilizzare dal primo luglio al 31 dicembre 2020. Il bonus sarà un credito di imposta destinato a famiglie con un ISEE inferiore a 40000 euro ed utilizzabile da un solo componente per nucleo familiare.

Per l’80% sarà uno sconto anticipato dall’esercente mentre per il 20% andrà come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi. Le strutture ricettive potranno cedere il credito a fornitori privati, istituti di credito o intermediari finanziari.




La spesa deve essere sostenuta in un’unica soluzione

Nell’utilizzare il bonus, si precisa che la spesa deve essere sostenuta in un’unica soluzione per i servizi resi da una singola impresa turistico ricettiva, da un singolo agriturismo o da un singolo bed&breakfast. Il pagamento deve essere corrisposto senza l’ausilio, l’intervento o l’intermediazione di soggetti che gestiscono piattaforme o portali telematici diversi da agenzie di viaggio e tour operator.

Con questa misura si vuole incentivare il turismo in Italia degli italiani che però sono titubanti nel programmare un viaggio per paura del virus.

Il Ministro Di Maio ha rassicurato dicendo che si sta elaborando un piano estivo che consenta ai cittadini di trascorrere in sicurezza le vacanze e che dia anche la possibilità a turisti che provengono dall’estero di venire a passare le vacanze in Italia in sicurezza.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.