Pace fiscale 2021, chi ne potrà usufruire



Pace




Con il Decreto Sostegni del Governo Draghi, approvato lo scorso 19 marzo, sono state approvate diverse misure per sostenere i lavoratori, le imprese e le famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus.

Fra i temi caldi contenuti nel decreto, si è tornato a parlare di pace fiscale e di maxi condono fiscale.

Ma chi potrà usufruire della pace fiscale 2021?

È stato confermato il condono delle cartelle dal 2000 al 2010 con importi fino a 5000 euro, solo per i contribuenti con redditi fino a 30 mila euro.

Prevista poi la sanatoria degli avvisi bonari relativi agli anni 2017 e 2018 per i soggetti titolari di Partita IVA che abbiano subìto un calo del fatturato pari ad almeno il 30% nel 2020 rispetto al 2019.




Quanto agli avvisi bonari, ci si riferisce alle comunicazioni di irregolarità:

  • elaborate entro il 31 dicembre 2020 e non notificate a causa della sospensione delle attività di notifica degli atti di riscossione;
  • che verranno predisposte entro il 31 dicembre 2021.

Nel Decreto Sostegni è stata confermata anche la proroga delle rate della rottamazione e del saldo e stralcio.

Inizialmente la scadenza della prima rata della rottamazione del 2021 era fissata al primo marzo 2021, ma le nuove scadenze sono:

  • il 31 luglio 2021, quando dovranno essere pagate integralmente le rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre 2020;
  • il 30 novembre 2021, quando dovranno essere pagate integralmente le rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio e il 31 luglio 2021.

A queste scadenze verrà poi aggiunto il termine di tolleranza di 5 giorni.

Inoltre è stata sancita la sospensione fino al prossimo 30 aprile della scadenza per i pagamenti relativi alle cartelle già notificate, e il termine ultimo per effettuare il pagamento è stato stabilito nel 31 maggio 2021.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.