Mutui, perdura lo scenario negativo



Mutui, perdura lo scenario negativo




Un recentissimo studio del Financial Times sul settore immobiliare italiano ha rilevato uno scenario storico parecchio negativo sul fronte mutui.
Partendo dall’attuale situazione economica del Paese, considerando l’alto tasso di disoccupazione ed i prezzi in continua discesa, la prospettiva ipotizzata è disastrosa.
I dati riportano infatti che più del 30% degli italiani ha difficoltà tali da non poter accedere al credito in quanto non sufficentemente in grado di garantire l’onorabilità del debito. Proprio per questo motivo è sempre consigliabile quando si vuole accendere un mutuo di controllare i mutui più convenienti e quindi evitare spese maggiori.

Mutui, cosa dice il Financial Times

In questa situazione anche le banche non riescono a fare profitti sui prodotti creditizi,
nè in questo settore e nè tantomeno in quello dei prestiti alle aziende.
Queste difficoltà nascono dalla facilità di concessione del credito degli anni precedenti alla crisi, che hanno alimentato la bolla speculativa in passato, ed ora le banche italiano si stanno ancora “leccando le ferite”, mentre il resto d’ Europa è già ripartito a velocità sostenuta da qualche tempo.
Oltre a fare questo quadro della situazione neppure il Financial Times è riuscito a dare speranza alla situazione italiana,
nè tantomeno preannuncia la tanto attesa “luce in fondo al tunnel”.
Soltanto interventi Statali a livello di sostegno economico dei cittadini e garanzie per il credito potrebbero agevolare un’ inversione di tendenza.






Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.