Legge di Bilancio 2019: il Reddito di Cittadinanza



legge di bilancio 2019 reddito di cittadinanza




E’ stata approvata la Legge di Bilancio 2019 ma nel testo non c’è nulla riguardo il tanto discusso Reddito di Cittadinanza. Cos’è precisamente questa misura che il nuovo governo vuole introdurre come strumento di sostegno al reddito?

La misura è stata pensata per contrastare la povertà e la disoccupazione in Italia. I destinatari di tale strumento sono tutti i cittadini che hanno un reddito inferiore alla soglia detta “di povertà” (stimata in 780 euro).

Legge di bilancio 2019, le aspettative sul reddito di cittadinanza

Infatti, il Reddito di Cittadinanza spetterà ai lavoratori con uno stipendio minimo che non arrivi a questa somma. In questo modo riceveranno un sussidio integrativo per raggiungere questa soglia e, in base ai numeri dei componenti la famiglia, tale importo sarà destinato a salire.

Spetterà ovviamente anche ai disoccupati che però dovranno sottoscrivere un accordo con il Centro per l’impiego con cui si impegnano a frequentare dei corsi di formazione o a partecipare a lavori socialmente utili per 8 ore a settimana o ad accettare almeno una delle tre offerte di lavoro proposte dal Centro per l’impiego.




Il Reddito di Cittadinanza spetterà nella versione di “Pensione di Cittadinanza” anche ai pensionati, la
cui pensione minima non sarà più di 507 euro ma di un nuovo importo che verrà reso noto nei prossimi
mesi.

Per poter beneficiare di questa misura, sono necessari dei requisiti:

  • essere maggiorenni;
  • essere residenti in Italia da almeno 5 anni;
  • essere disoccupati o inoccupati;
  • rientrare in una certa soglia I.S.E.E. (di circa 8000 euro);
  • rientrare in una certa situazione patrimoniale (probabilmente saranno esclusi dal ricevere
    l’integrazione coloro che hanno la casa di proprietà).

Il Reddito di Cittadinanza verrà erogato probabilmente a partire dalla primavera 2019 ma prima
bisognerà aspettare la Riforma dei Centri per l’impiego che saranno i principali attori per permettere
l’incontro fra disoccupati e offerte di lavoro.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.