Prestito per ristrutturazione casa, sono detraibili dal 730



Prestito per ristrutturazione casa, sono detraibili dal 730




Il prestito per ristrutturazione casa è una tipologia di mutuo che può essere richiesto alla banca per poter effettuare lavori di restauro alla propria abitazione. I prestiti per le ristrutturazioni casa possono essere detratti dal 730 recuperando cosi fino al 65% delle spese sostenute. In questo articolo andremo a vedere quali sono i vantaggi di richiedere un prestito per la ristrutturazione dei proprio immobili e chi sono i soggetti che possono richiederlo e vedendo anche le agevolazioni ristrutturazioni prima casa.

Prestito per ristrutturazione casa: I vantaggi

Richiedere oggi un prestito per la ristrutturazione della propria casa ha un triplo vantaggio, il primo è quello di avere la liquidità necessaria per avviare i lavori di ristrutturazione, il secondo vantaggio è quello di poter recuperare la maggior parte delle spese effettuate tramite la dichiarazione dei redditi.

Infatti, l’Agenzia delle Entrate permette di inserire nel proprio modello 730 tutte le spese effettuate per la ristrutturazione della propria casa. Per richiedere questa tipologia di prestito basta rivolgersi a una banca oppure ad un istituto di credito che ha deciso di includere nei loro servizi questa tipologia di prestito per la ristrutturazione casa.

Un ultimo vantaggio nel richiedere il muto per ristrutturare la propria casa è quello di avere un tasso di interesse minore rispetto ad un normale mutuo. Un esempio è quello di poter ottenere un finanziamento del 100% delle spese da sostenere senza versare alcun anticipo.




Come richiedere il prestito per ristrutturazione casa

Richiedere un mutuo per acquisto prima casa oppure per la ristrutturazione è davvero molto semplice. Infatti possono richiederlo tutti coloro
che sono interessati ad acquistare oppure ristrutturare la propria casa tramite un mutuo bancario.

Attualmente le banche che permettono di avere un prestito agevolato sono ad esempio Banca Intesa, Banca BPM, ecc.

Per richiedere un mutuo Banca Intesa con tassi agevolati per la ristrutturazione della prima casa, è necessario fornire alla banca tutte le
documentazioni che indicano tutti gli interventi che bisogna fare e i loro relativi costi. Successivamente la banca valuterà l’affidabilità
creditizia e concederà il prestito agevolato.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.