Bonus mobili, spetta a tutti oppure no?



Bonus mobili




Il Bonus mobili 2019 (prorogato dalla Legge di Bilancio 2020 anche per il 2020) prevede una detrazione del 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici con riferimento ad un immobile che abbia subito interventi di ristrutturazione o manutenzione.

Il valore massimo della spesa di mobili ed elettrodomestici è di 10000 euro e il rimborso avverrà in 10 quote annuali di uguali importi.

Il Bonus mobili spetta a:

  • proprietari e nudi proprietari;
  • coloro che sono titolari di un diritto di godimento (come l’usufrutto);
  • coloro che sono titolari di contratti in comodato d’uso;
  • affittuari;
  • soci di cooperative;
  • imprenditori individuali, se gli immobili non rientrano fra i beni strumentali;
  • società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti equiparati, imprese familiari (con le stesse modalità degli imprenditori individuali).

Il Bonus mobili spetta anche al coniuge, ai parenti entro il terzo grado e agli affini entro il secondo grado (se conviventi con il proprietario o con chi possiede l’immobile oggetto della detrazione). Per beneficiare del Bonus, gli interventi sull’immobile devono essere stati realizzati entro il 31 dicembre 2019 e devono riguardare, ad esempio, lavori di ristrutturazione o di efficientemente energetico.




Per quanto riguarda i mobili, la detrazione è ammessa per arredi come sedie, tavoli, divani, poltrone, scrivanie, cassettiere, armadi ma non per altri complementi di arredo come, ad esempio, tende e tendaggi, pavimentazioni. Gli elettrodomestici ammessi in detrazione, invece, sono quelli piccoli e grandi di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni).

Per godere del Bonus mobili, è essenziale che il contribuente conservi le fatture e gli scontrini che attestino le spese sostenute per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici: i pagamenti devono essere fatti con mezzi di pagamento tracciabili (bonifici, carta di credito o carta di debito).

Le spese sostenute dovranno essere indicate in sede di dichiarazione dei redditi.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.