Spese ristrutturazione 2018: non tutto è detraibile nella dichiarazione



Spese ristrutturazione 2018: non tutto è detraibile nella dichiarazione




Il Bonus Ristrutturazioni 2018 ha portato con sé una ventata di freschezza: sono tantissime le agevolazioni per i contribuenti che hanno affrontato ingenti spese ristrutturazione della propria casa. L’Agenzia delle Entrate ha specificato qual è il funzionamento della detrazione Irpef al 50% sui lavori di edilizia e soprattutto le agevolazioni fiscali prima casa.

Spese ristrutturazione quali sono le spese detraibili grazie al bonus del 2018?

Anzitutto, potrete richiedere la detrazione fino al 31 dicembre del 2018. Dopodiché, l’Irpef tornerà al 36%. In questo senso, se avete affrontato delle spese per la ristrutturazione della casa nel corso dell’anno, fino a un limite di 96.000 euro, vi verrà assegnato il bonus previsto.

Le agevolazioni per il recupero del patrimonio edilizio sono previste per singole unità abitative e parti condominiali. Coloro che possono beneficiare della detrazione sono i proprietari, i locatori o comodatari, gli imprenditori individuali.

Chi può richiedere il bonus del 2018?

Questa è la lista dei lavori in cui rientra il bonus di ristrutturazione edilizia del 2018:




  • Manutenzione ordinaria, straordinaria; interventi di restauro o risanamento conservativo;
  • Interventi affinché l’immobile venga ricostruito o ripristinato allo stato originario, a seguito di eventi catastrofici;
  • Se si intende costruire una autorimessa o un posto auto;
  • Intervento che mettano in sicurezza l’immobile, così da prevenire atti illeciti da parte di terzi;
  • Interventi che mirino al risparmio energetico;
  • Intervento che possano mettere in sicurezza l’immobile, come nel caso di misure antisismiche;
  • Una possibile bonifica dall’amianto, così come interventi che mirino ad evitare gli infortuni domestici;
  • Migliorare l’impianto della sicurezza domestica;
  • Installazioni di vetri anti-infortunio;
  • Installazione di un corrimano;
  • Installazioni di un apparecchio che riveli possibile fughe di gas.

Come vedete, la lista dei lavori è davvero ampia e soddisfa le esigenze di tutti. Questi lavori vengono eseguiti molto poco spesso, non quanto si dovrebbe. Il 2018 è l’anno in cui, finalmente, potrete affrontare queste spese in modo del tutto economico e sicuro.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.