Aumento dell’IVA, cosa potrebbe cambiare



Aumento dell’IVA




L’IVA è l’imposta sul valore aggiunto, ma perché e cos’è l’IVA?  È un’imposta indiretta che viene applicata sul valore aggiunto di ogni fase della produzione e scambio di beni e servizi. Dal primo ottobre 2013, l’aliquota ordinaria dell’IVA è fissata al 22% (infatti, sono presenti anche un’aliquota minima del 4% e una ridotta del 10%).

Aumento dell’IVA se ne parla da tanto

Tuttavia, si discute se queste aliquote possano essere aumentate e quali possano essere gli effetti e i cambiamenti di questi aumenti. In effetti, sono tanti i cittadini che si chiedono quali potrebbero essere le ripercussioni di un aumento dell’IVA sui proprio acquisti di beni o servizi.

Nello specifico, si parla di un aumento dell’aliquota dell’IVA ridotta (cioè quella che si applica alle cessioni di beni e prestazioni di servizi che attengono ai servizi turistici come alberghi, bar, ristoranti oppure a certi prodotti alimentari e particolari operazioni di recupero edilizio) dal 10% all’11% (o addirittura al 13%) e un aumento dell’IVA ordinaria dal 22% al 23% (o addirittura al 26,5%).

Questi aumenti impatteranno molto sulle tasche degli italiani

Nel caso, ad esempio, di acquisti di beni di consumo, di auto oppure di pagamenti di utenze domestiche, l’aumento delle aliquote IVA si traduce in una serie di aumenti dei prezzi di tali beni o servizi e quindi di un aumento della spesa per gli italiani. Secondo alcuni pareri, l’aumento dell’IVA da una parte aumenterà dunque i prezzi dei prodotti in vendita (ma difficilmente provocherà fenomeni di inflazione) e, dall’altra, aumenterà il problema dell’evasione fiscale.




La preoccupazione è proprio quella che, per alcune prestazioni di servizi, non venga richiesta dal cliente
la fattura proprio per evitare il pagamento dell’IVA e ciò ovviamente andrebbe a stimolare l’evasione
fiscale. Pare che l’aumento dell’IVA sia quasi una certezza per il 2020 ma le critiche da parte delle diverse
parti politiche e dell’opinione pubblica sono già presenti e sono destinate ad aumentare.



Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.