Pagamento con carta, è obbligatorio accettarlo?






C’è una domanda in particolare che tanti clienti e commerciali si pongono: il pagamento con carta è obbligatorio da accettare? Oppure possiamo scegliere un altro tipo di metodo di pagamento? Oggi vogliamo parlare insieme a voi di quando è obbligatorio pagare con la carta o di quando possiamo farlo in contanti. Quali sono, nello specifico, i momenti in cui non possiamo rifiutare il pagamento con carta? Inoltre oggi si stanno affacciando metodi di pagamento digitali sempre più in voga come Google Pay opure Paypal sempre più utilizzato.

Pagamento con carta: quando è obbligatorio accettare?

Ogni esercizio dovrebbe avere il POS: questa modalità di pagamento è ormai largamente accettata ed è impossibile da rifiutare in alcuni casi. Non sempre, infatti, abbiamo denaro contante con noi. Dunque, di conseguenza, dobbiamo pagare con la carta. Spesso, ci siamo trovati di fronte ad alcuni cartelli, dove c’è scritto che non si accettano pagamenti con Bancomat o Carte di Credito.

Come mai? Qual è il motivo per cui un esercizio rifiuta questo servizio? Diciamo che il motivo principale è da rivedersi nei costi del metodo di pagamento. Nel corso degli anni, per tutelare i clienti, il Governo ha cambiato le leggi a riguardo. Per esempio, chi si ricorda dell’obbligo di pagare con la carta per i pagamenti che superavano il totale di 30,00 euro?

Pagare con carta: quali sono le sanzioni?

Poi, c’è stata la Legge di Bilancio 2018, che ha previsto l’obbligo del POS per i commercianti. C’è da aggiungere che la legge è molto fiscale a riguardo. Se, per esempio, non si accetta il pagamento con carta di credito o con il bancomat e non si ha il POS all’interno del proprio esercizio, durante un controllo possiamo rischiare una sanzione di 500,00 euro.




Dopo aver pagato la sanzione, c’è un ulteriore: il commerciante avrà 30 giorni di tempo per installare il POS nel proprio esercizio e garantire questo diritto. Pagare con la carta presenta dei vantaggi, sì, più per il cliente che per l’esercizio.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.