Spread in aumento che significa per l’economia



Spread




Durante i telegiornali o sulle pagine economiche, spesso si sente parlare di “spread”, una parola diventata di uso comune già da qualche anno.

Ma di cosa si tratta e quali ripercussioni ha sull’economia?

Lo spread non è altro che la differenza fra il rendimento dei titoli di Stato italiani (BTP a 10 anni) e i titoli di Stato tedeschi (Bund a 10 anni). Nell’ultimo periodo, questa differenza è cresciuta fino a 240 punti percentuali e, ovviamente, questo sta avendo delle ripercussioni sull’economia poiché, appunto, i titoli di Stato italiani sono diventati più “rischiosi” rispetto a quelli tedeschi.

L’aumento dello spread e quindi della “rischiosità” per i titoli di Stato italiani non sono altro che conseguenze dell’incertezza politica che si respira in Italia: i mercati finanziari, infatti, sono influenzati anche dall’andamento politico che c’è in una certa area. “Rischiosità” vuol dire che i titoli di Stato italiani per poter essere ancora acquistati devono offrire rendimenti più alti di quelli tedeschi e anche interessi più alti. Infatti, lo Stato italiano dovrà anche restituire interessi più alti a chi ha acquistato tali titoli di Stato.

Altre conseguenze dell’aumento dello spread sull’economia sono:

  • aumento del debito pubblico: infatti, l’Italia per finanziare il suo debito pubblico è costretta ad emettere nuovi titoli di Stato e questo non fa altro che aumentare ulteriormente il debito pubblico, per via degli interessi più alti;
  • bilanci bancari in negativo: le banche, infatti, detengono all’interno dei propri portafogli un’ingente quantità di titoli di Stato;
  • aumento dei costi dei finanziamenti per imprese e famiglie;
  • aumento dei costi per le importazioni: per via dell’incertezza dell’Italia e della perdita di terreno dell’euro rispetto al dollaro statunitense.

Unico effetto positivo è l’aumento dei rendimenti dei titoli di Stato (ad esempio per i BTP a tre anni, il rendimento è del 2,51%).






Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.