Boom di vendite sui portali online



Boom di vendite




Per via dell’emergenza Coronavirus in molti hanno deciso di chiudere i propri negozi fisici per salvaguardare la salute dei propri dipendenti e dei clienti e di portarsi avanti con la vendita di prodotti online.

Inoltre, con l’ultimo decreto del Presidente del Consiglio Conte dell’11 marzo, al fine di contenere il contagio sull’intero territorio nazionale, è stata prevista la sospensione delle attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari di prima necessità individuale sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività.

Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie

Insomma, questo quasi totale blocco di molti negozi, ha portato molte aziende ad intensificare la promozione dei propri e-commerce al fine di mantenere i contatti con la clientela durante il lockdown: le aziende continuano a “stuzzicare i clienti” con delle newsletter in cui regalano buoni sconto, promozioni in genere o spese di spedizione gratuite, così da incentivare gli acquisti online.

In effetti, si è registrato un vero e proprio boom di vendite sui portali online: nella sola settimana tra il 24 febbraio e il primo marzo, la vendita online di prodotti di largo consumo è aumentata dell’81% (30 punti percentuali in più rispetto alla settimana precedente). Si tratta di un +12,2% nelle vendite nella grande distribuzione organizzata rispetto al 2019; infatti, i maggiori trend di crescita si sono registrati dai discount e dai supermercati.




Sono cresciuti molto, infatti, i servizi per favorire la consegna a domicilio della spesa, cosa molto gradita da chi vuole rimanere in casa (fra l’altro, un obbligo per tutti i cittadini), evitando anche di uscire per fare la spesa (uno dei motivi ammessi per uscire di casa). Tuttavia, l’incremento nel commercio online non riguarda solo prodotti alimentari ma anche articoli di elettronica, di informatica, di abbigliamento e di arredo


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.