Homebanking, sono sicure le operazioni?



Homebanking




L’Homebanking è un servizio comodo e veloce per poter gestire i propri conti, svolgere operazioni e transazioni, monitorare i propri investimenti e tanto altro, ovunque ci si trovi ed in qualsiasi momento della giornata. Ricordiamo che la vostra banca non vi manderà mai email in cui vi chiedono di inserire i vostri dati su form non ufficiali, nel caso molto probabilmente si tratta di un tentativo di phishing quindi il nostro consiglio è di non inserire mai i dati di accesso al vostro conto se non sul sito ufficiale della vostra banca.

Homebanking, un modo facile per velocizzare

Non ci sarà bisogno di fare lunghe file in filiale o allo sportello né rispettare gli orari di apertura perché il servizio è accessibile tutti i giorni della settimana e tutto il giorno: questo farà risparmiare tempo ma anche denaro perché la banca, operando online e non sostenendo determinate spese che le filiali tradizionali hanno, può praticare dei costi più bassi ai clienti.

I costi di apertura e di gestione del conto sono più bassi rispetto a quelli delle banche tradizionali e per molte operazioni non vengono nemmeno praticate delle commissioni.

Insomma, l’Homebanking è davvero un servizio utile e conveniente ma in molti si chiedono se sia anche sicuro ed in particolare se siano sicure le operazioni che vengono svolte online (si pensi ad esempio agli acquisti e ai pagamenti online).




Le banche che operano solo online

Va detto che le banche che operano solo online o quelle che operano sia in maniera tradizionale che tramite l’Homebanking, applicano tutta una serie di misure di sicurezza per tutelare i propri clienti:

  • installano protezioni all’accesso dei conti online;
  • ricordano di non scaricare programmi o app di dubbia provenienza che potrebbero contenere virus o malware che rubino la propria identità digitale e i propri dati di accesso;
  • danno al cliente un token, un dispositivo elettronico di piccole dimensioni che genera una password valida solo per un utilizzo (una OTP- one time password) per validare una certa operazione online.

Comunque, per essere ancora più tranquilli sulla sicurezza delle operazioni svolte online, è consigliabile non diffondere mai i propri dati sensibili in nessun modo e con nessuno, soprattutto se per email giungono comunicazioni ambigue che richiedono tali dati.

Inoltre, si consiglia di tenere sempre traccia del proprio saldo così da rendersi conto se avviene qualche movimento sospetto ed installare programmi antivirus, firewall e antispyware.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.