Tasse sospese, ci saranno interessi da pagare?



Tasse




Le tasse che sono state originariamente sospese durante i mesi di maggior emergenza per il Coronavirus (marzo, aprile e maggio) potranno essere pagate in 24 rate mensili, quindi in due anni.

Decreto di agosto e tasse

Con il “decreto agosto”, infatti, tasse, contributi, ritenute e IVA sospesi per questi mesi potranno essere pagati:

  • per il 50%, senza applicazione di sanzioni e interessi, in un’unica soluzione entro il 16 settembre 2020 oppure in 4 rate da pagare entro dicembre 2020;
  • per il restante 50% in 24 rate mensili.

Nel decreto sono previste anche una serie di altre agevolazioni per i contribuenti che hanno vissuto dei mesi di crisi: in particolare, sotto forma di Reddito di emergenza, verranno elargiti oltre 200 milioni in più ai diversi comuni e la richiesta per questo reddito potrà essere inoltrata entro il 15 ottobre.

Un altro interessante aspetto è che le aziende non potranno licenziare fino al 16 novembre proprio in virtù dell’accordo sulla proroga del blocco dei licenziamenti.




Fino al prossimo 15 ottobre, inoltre, c’è lo stop alla riscossione delle cartelle. Un altro stop è quello del pagamento della seconda rata dell’IMU prevista per alberghi, cinema, fiere, discoteche e night club.

Altri versamenti sospesi per tutto il 2020 sono quelli attinenti alle tasse Tosap e Cosap ovvero quelle versate soprattutto dalle attività ristorative per l’occupazione del suolo pubblico (questo proprio per continuare a sostenere il turismo e la ristorazione, settori in maggiore sofferenza). Per chiudere il quadro di ciò che è stato previsto con il “decreto agosto”, non si può non citare anche la norma sulla fiscalità di vantaggio al Sud ovvero uno sgravio del 30% dei contributi previdenziali a favore delle aziende con sede nel Mezzogiorno (dal primo ottobre al 31 dicembre).

Infine, è stato istituito un fondo per la formazione delle casalinghe a partire proprio dal 2020 con ben 3 milioni di euro all’anno.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.