Pensione casalinga, c’è un minimo? 



Pensione




Nel 1997 è stato istituito dall’INPS un Fondo casalinghe per garantire a queste figure così importanti per le nostre case e le nostre famiglie, una pensione durante la vecchiaia, un’entrata per poter condurre dignitosamente la propria vita dopo anni a servizio della propria famiglia.

Chi si può accedere alla pensione da casalinga

Ci si può iscrivere a questo Fondo, compilando l’apposito modulo da inoltrare all’INPS tramite:

  • il sito dell’INPS
  • raccomandata con ricevuta di ritorno
  • call center, telefonando il numero 803164 da rete fissa o lo 06164164 da rete mobile
  • consegna a mano presso un ufficio INPS di competenza
  • un patronato

In particolare, possono iscriversi al Fondo non solo le donne ma anche gli uomini, purché abbiano questi requisiti:

  • avere tra i 16 e i 65 anni;
  • svolgere in via esclusiva un’attività finalizzata alla cura dell’abitazione e della famiglia;
  • non svolgere altre attività lavorative, né autonome, né subordinate, né parasubordinate, a meno che l’attività venga svolta a tempo parziale ed i contributi versati abbiano un importo tale da non consentire la copertura delle 52 settimane dell’

In questo caso non viene raggiunto il reddito minimale per l’accredito dell’intera annualità di contribuzione.




  • Non essere titolari di pensione diretta (pensione anticipata o di vecchiaia).

L’INPS, valutati i requisiti di iscrizione, invierà i bollettini per ricevere i versamenti dei contributi da parte degli iscritti.

Con tali contributi, il Fondo casalinghe eroga:

  • la pensione di vecchiaia che spetta al compimento del 57esimo anno di età a patto che risultino accreditati almeno 60 mesi di contributi e l’importo maturato sia pari all’assegno sociale.

Per chi ha 65 anni, la pensione spetta a prescindere dall’importo.

  • La pensione di inabilità spetta a coloro che sono impossibilitati a svolgere qualsiasi attività lavorativa e che abbiano versato come minimo 60 mesi di contributi.

Per percepire la pensione per un anno, è necessario versare annualmente almeno 310 euro di contributi.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.