Associazione culturale, cosa fare se ci sono degli utili   



Associazione




Un’associazione culturale è un’associazione costituita senza scopo di lucro, vale a dire un ente formato da più persone per perseguire finalità altruistiche o a beneficio della collettività. In particolare, un’associazione culturale è un ente privato che utilizza le proprie risorse per finanziare scopi culturali, di insegnamento ed educativi.

Associazione culturale senza scopo di lucro

In un’associazione senza scopo di lucro è vietata la distribuzione, diretta o indiretta, di utili, avanzi, fondi o riserve (come previsto dall’art. 148 TUIR comma 8).

Si parla di distribuzione diretta quando gli avanzi di gestione vengono distribuiti ai soci mentre si parla di distribuzione indiretta quando gli utili vengono distribuiti ai soci camuffandoli come compensi, rimborsi o indennità.

L’associazione senza scopo di lucro si finanzia tramite le quote sociali, cioè delle somme che vengono versate dai soci per partecipare a determinate attività, eventuali attività commerciali, raccolte pubbliche di fondi o contributi pubblici, sponsor e così via.




Tutte queste quote contribuiscono a formare un fondo comune che viene utilizzato per perseguire i fini propri dell’associazione e che dunque non può essere distribuito tra i soci.

Il fondo comune è anche il patrimonio che serve come garanzia a favore dei terzi che vantano crediti nei confronti dell’associazione.

Ma cosa succede se si sono formati degli utili in un’associazione culturale?

I soci di un’associazione culturale possono essere retribuiti se inquadrati come collaboratori e se hanno uno specifico contratto di lavoro (contratto di lavoro subordinato, a progetto o parasubordinato, occasionale oppure voucher per lavoro accessorio).

Tuttavia, bisogna fare attenzione al trattamento fiscale e alla misura dei compensi perché, nel caso si superino queste soglie, l’Agenzia delle Entrate potrebbe presumere che si tratti in realtà di una distribuzione indiretta di utili.

Gli utili eventualmente formatisi in un’associazione culturale devono essere utilizzati per la realizzazione delle attività istituzionali dell’associazione e di quelle ad esse direttamente connesse.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.