Decreto sostegni bis, in arrivo un terza tranche di aiuti  



Decreto




L’epidemia di Coronavirus ha messo in ginocchio molti settori economici e produttivi e per questo, da un anno a questa parte (da quando è iniziata la pandemia), si sono succeduti diversi decreti che hanno previsto l’introduzione di aiuti e contributi a fondo perduto per sostenere le attività economiche maggiormente colpite dalla crisi derivante dal virus.

Possono beneficiare di questi contributi

In particolare, possono beneficiare di questi contributi a fondo perduto i soggetti in possesso di una Partita IVA che esercitano attività d’impresa, di lavoro autonomo o che sono titolari di reddito agrario.

L’ultimo decreto, il Decreto sostegni bis, ha introdotto in particolare tre tipologie di contributi a fondo perduto:

  • il contributo automatico
  • il contributo sostegni bis attività stagionali
  • il contributo perequativo

Ora si sa che è in arrivo una nuova tranche di aiuti: la Camera dei deputati ha infatti approvato il Decreto sostegni bis che passa ora in Senato dove dovrà essere convertito in legge entro il 24 luglio.




Il pacchetto di aiuti (per un importo di circa 40 miliardi di euro) è stato finanziato con lo scostamento del deficit approvato dal Parlamento, oltre a 800 milioni di euro e di risorse non spese sul fondo perduto precedente.

Le misure adottate dal Parlamento

Le misure adottate dal Parlamento complessivamente valgono circa 2,9 miliardi.

Una delle modifiche previste è quella di spostare il tetto del fatturato necessario per poter beneficiare degli aiuti, da 10 milioni di euro a 15 milioni di euro.

Per le attività costrette a chiudere nel 2021 verrà erogato un contributo per chi ha subìto una chiusura di 100 giorni (prima erano 4 i mesi previsti).

Quanto al credito di imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo, è stato esteso anche alle imprese esercenti attività di commercio al dettaglio, con ricavi superiori a 15 milioni di euro.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.