Bonus facciate 60% che cos’è



Bonus




Grazie ai tanti incentivi e Bonus, sono diverse le persone che hanno deciso di ristrutturare casa o il proprio condominio. Uno dei Bonus più richiesti è l’Ecobonus 110% che riguarda la riqualificazione energetica degli immobili.

Un altro dei bonus sempre più richiesti è il cosiddetto Bonus Facciate, rinnovato anche per il 2022.

Ma che cos’è?

Il Bonus Facciate è un’agevolazione che permette di ottenere il rimborso di una percentuale delle spese sostenute per interventi di recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti in determinate zone.

In particolare il Bonus Facciate riguarda tutte le facciate degli edifici vecchi e nuovi, condomini, case private, inclusi gli immobili commerciali, che si trovino nelle zone A, B o assimilabili (per sapere con sicurezza a quale zona appartiene un edificio, si può contattare l’ufficio tecnico o di urbanistica del proprio Comune), la cui superficie sia visibile dalla strada o da altro suolo pubblico, come ad esempio una ferrovia.




Sono inclusi nell’agevolazione tutti gli interventi effettuati sull’intero perimetro esterno visibile di un edificio di qualsiasi categoria catastale, ovvero non solo sulla parte anteriore, frontale e principale dell’edificio, ma anche sugli altri lati dello stabile.

Non sono inclusi i lavori eseguiti su facciate interne che si affacciano, ad esempio, su un cortile condominiale o un parcheggio, e nemmeno gli interventi su immobili in costruzione o soggetti a demolizione e ricostruzione.

Inoltre, è necessario che gli interventi siano eseguiti su:

  • strutture opache della facciata: pareti, strutture orizzontali e coperture
  • balconi, ornamenti e fregi

Può trattarsi di lavori di ristrutturazione oppure di semplici operazioni di pulitura o tinteggiatura.

Possono richiedere il Bonus Facciate diversi soggetti come:

  • persone fisiche
  • enti pubblici e privati
  • imprese e associazioni di professionisti
  • contribuenti che abbiano un reddito di impresa

Questi soggetti, per gli interventi effettuati fino al 31 dicembre 2022, potranno beneficiare di una detrazione del 60% nella dichiarazione dei redditi successiva ai lavori.

In alternativa potranno usufruire del Bonus Facciate attraverso lo sconto in fattura da parte della ditta o del professionista o con la cessione del credito a soggetti terzi.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.