Pensione integrativa si può scaricare dal 730?



Pensione integrativa si può scaricare dal 730?




Con la riforma della Previdenza Complementare, i cittadini italiani possono decidere autonomamente a chi affidare il proprio trattamento di fine rapporto, meglio conosciuto come TFR e la loro pensione integrativa. La pensione integrativa è considerata a tutti gli effetti un reddito da lavoratore dipendete, quindi di conseguenza può essere soggetta allo stesso regime di tassazione. Quindi alla domanda: Le pensioni integrative si possono scaricare dal 730? La risposta è assolutamente sì. In questo articolo andremo a vedere nel dettaglio come dedurre questi redditi tramite la dichiarazione. Ovviamente se ancora dovete stipularne una è bene considerare le migliori pensioni integrative 2018 per evitare problematiche.

Scaricare pensione integrativa dal modello 730 

Per poter dedurre la pensione integrativa dal modello 730, la legge impone alcuni requisiti particolarmente rilevanti al fine della deducibilità. Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti per poter effettuare la deduzione dal reddito IRPEF dei versamenti ai Fondi Pensione.

La legge stabilisce che, per poter scaricare le pensioni integrative dal 730, è che i versamenti oppure i contributi versati a fondi pensione integrativa siano:

  • Chiusi o negoziali;
  • Aperti;
  • Versati alle assicurazioni.

Inoltre, possono dedurre fiscalmente la previdenza complementare, i soggetti che svolgono un lavoro da dipendenti, autonomo, agricoli, imprenditori e soci di cooperative e chiunque effettui versamenti verso altri fondi pensioni.




Infine, bisogna sottolineare che non sarà possibile scaricare l’intero importo del versamento della pensione integrativa, ma sarà possibile dedurre entro il limite pari a euro 5164,57. Mentre per i lavoratori che hanno acquisito una posizione contributiva INPS dopo il 1° gennaio 2017, il limite di deduzione sarà pari a euro 7.746,86 per ciascun anno d’imposta.

Scaricare pensione integrativa dal modello 730 per i lavoratori settore pubblico

Per i lavoratori del settore pubblico le regole per poter scaricare la pensione integrativa dalla
dichiarazione dei redditi sono diverse. Infatti, i contributi versati da tali soggetti al fondo pensione, sono deducibili dal reddito imponibile entro il limite più basso tra:

  • 164,57 annui;
  • 12% del reddito complessivo;
  • Il doppio del TFR versato.

Infine, bisogna precisare che non è obbligatorio versare il proprio TFR, ma se lo si fa il TFR non potrà
essere inserito nel limite massimo di deducibilità.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.