Come costituire un’associazione culturale da zero, le procedure da fare



Come costituire un'associazione culturale da zero, le procedure da fare




Molte sono le persone che intendono avviare con successo un’associazione culturale ma per farlo, bisogna seguire alcune regole di base. Ma come costituire un’associazione da zero? Per una costituzione che avvenga in modo efficiente vi suggeriamo tre primi step da intraprendere.

Gli step da seguire per una buona costituzione

Ecco di seguito gli step fondamentali per costituire un’associazione culturale: Bisogna in primis focalizzare con attenzione e precisione gli obiettivi e le attività di quest’associazione. Si consiglia di focalizzarsi su un ambito specifico, per non rischiare di indurre in confusione, che sia artistico, musicale o cinematografico, l’importante è avere una linea di base.

Bisogna poi scegliere tre persone alle quali affidare le cariche sociali più importanti, essenziali da un punto di vista legale. Fatto questo, si andrà a stipulare lo statuto ed il regolamento. Si passa poi alla registrazione della nuova associazione all’Agenzia delle Entrate.

Con questo passaggio, l’associazione diventerà “ufficiale”: riceverà un proprio codice fiscale e la possibilità di usufruire di agevolazioni fiscali per le associazioni non a scopo di lucro. È bene fare molta attenzione a questo passaggio per evitare che si possano verificare disguidi.




Altri step fondamentali per la costituzione di un’associazione culturale

Effettuati questi tre passaggi fondamentali, l’associazione dovrà essere dotata degli organi
fondamentali. Alla base di tutto c’è l’assemblea dei soci. Questa innanzitutto dovrà scegliere il
presidente e, successivamente, il consiglio d’amministrazione, costituito da uno o più vice-presidenti, il
tesoriere, il garante ed il segretario. Il compito primario di questo consiglio è di definire la direzione e le
attività dell’associazioni, tenendo ben presente la volontà dell’assemblea dei soci in un clima
democratico.

Un aspetto molto importante dell’associazione è quello sei social network, che non si devono assolutamente sottovalutare. È importante che la comunità sia coinvolta, quindi mettere in piazza i propri progetti e iniziative è d’aiuto.

L’associazione, inoltre, deve intessere rapporti con le istituzioni a livello locale e nazionale, per motivi anche molto concreti quali la richiesta di fondi per un eventuale progetto. Sarebbe anche il caso di intrattenere, laddove possibile, rapporti internazionali. Un suggerimento è quello di inziare dalle città straniere gemellate alla nostra.



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.