Scontrino elettronico, che cos’è



Scontrino elettronico




Dal primo luglio 2019, entrerà in vigore lo scontrino elettronico per i commercianti che hanno introiti maggiori di 400.000 mila euro. Per tutti gli altri, entrerà in vigore dal primo Gennaio 2020. Forse, ne avrete già sentito parlare, oppure non avete ancora ben chiaro il suo funzionamento. In ogni caso, che siate clienti o commercianti, è bene cominciare a capire cosa comporta e quali saranno le conseguenze. È stato introdotto fondamentalmente per prevenire e combattere l’evasione fiscale.

Cos’è lo scontrino elettronico

Da ormai decenni, siamo abituati allo scontrino di carta. È, diciamo, una sorta di sicurezza: dunque, l’idea di ricevere uno scontrino elettronico, digitale, è una novità. Come funziona nello specifico? Quali sono i cambiamenti previsti?

Esattamente, il decreto del MEF, che è stato pubblicato il 16 Maggio del 2019, ha messo in chiaro chi sarà esonerato dallo scontrino elettronico. In particolar modo non saranno tenuti a emetterlo i giornalai, i tassisti, i tabaccai e chiunque effettui delle operazioni di scarso margine.

Come funziona lo scontrino elettronico

Come abbiamo potuto vedere, l’entrata in vigore sarà del tutto graduale e non immediata: si comincerà anche a fare la lotteria dei corrispettivi. Nello specifico, lo scontrino elettronico è un obbligo di trasmissione del corrispettivo: l’obbligo è solo nei confronti di chi ha P.I. e ha una attività di commercio.




Questa soluzione si è proposta insieme alla fatturazione elettronica e ha un unico obiettivo: contrastare l’evasione fiscale. Per potere emettere lo scontrino elettronico, ovviamente, i commercianti avranno bisogno del registratore telematico.

Di conseguenza, per ogni acquisto effettuato in negozio, dovrete emettere questo speciale scontrino: l’invio è immediato e l’Agenzia delle Entrate, in questo modo, conoscerà i vostri introiti e i guadagni. Vi abbiamo detto prima le date in cui entrerà in vigore: con la lotteria dei corrispettivi, si mira a raggiungere quanti più commercianti possibili il 1 luglio.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%