Scontrino elettronico come andrà emesso?



Scontrino elettronico




Come potremo emettere lo scontrino elettronico? In vigore dal primo luglio, è una normativa destinata a prevenire e combattere l’evasione fiscale. Grazie a questa normativa, infatti, ogni commerciante dovrà rivedere l’emissione dei pagamenti: addio scontrino di carta, dunque, con conseguenze interessanti per l’evasione. Ma come dovrà essere emesso? E da quando entrerà in vigore?

Scontrino elettronico: che cos’è e come funziona?

Cominciamo con il discutere dei tempi dell’entrata in vigore. Per i commercianti che hanno introiti superiori a 400.000 mila euro, dal primo luglio 2019, è prevista l’entrata in vigore ufficialmente dello scontrino elettronico. Per tutti gli altri, invece, la normativa si applicherà ufficialmente dal primo Gennaio 2020.

Ovviamente, a questo punto, è importante capire come dovremo emetterlo in qualità di commercianti. Anzitutto, dovremo munirci di un registratore telematico. Ogni scontrino sarà di conseguenza trasmesso all’Agenzia delle Entrate. Non è molto complicato e il nostro consiglio è di adeguarvi prima del 2020, in modo tale che sappiate già come usare il registratore.

Come emettere lo scontrino elettronico

Per emettere lo scontrino elettronico, avremo bisogno del registratore telematico. La procedura, dunque, sarà telematica: dapprima sarà in uso per la grande distribuzione e in seguito per il resto dei commercianti. La Legge di Bilancio 2019 ha previsto l’uso del registratore telematico per contrastare gli effetti dell’evasione fiscale.




Attualmente, il Fisco ha previsto delle agevolazioni al 50% per adottare la nuova procedura. Previsto anche un bonus di 50,00 euro per chi desidera aggiornare il proprio registratore telematico.

Questo strumento ha un funzionamento ben preciso: serve ad inviare per via telematica tutti gli incassi giornalieri all’Agenzia delle Entrate mediante i corrispettivi elettronici. Il decreto legge 127/2015 spiega l’uso dello scontrino digitale al fine di utilizzare il software dell’Agenzia delle Entrate. Ogni prestazione rilevante ai fini Iva sarà ricevuta dall’Agenzia delle Entrate grazie al corrispettivo elettronico.

 

 


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.