Reddito di cittadinanza, quali sono i requisiti richiesti



Reddito di cittadinanza




Per poter richiedere il reddito di cittadinanza bisogna possedere diversi requisiti di cittadinanza:

  • essere un cittadino italiano o dell’Unione Europea;
  • essere un cittadino di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, o apolide in possesso di analogo permesso;
  • essere un cittadino di Paesi terzi familiare di cittadino italiano o comunitario titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • essere titolare di protezione internazionale.

Per quanto riguarda i requisiti economici:

  • possedere un valore ISEE inferiore a 9.360 euro (in presenza di minorenni, si considera l’ISEE per prestazioni rivolte ai minorenni);
  • possedere un valore del patrimonio immobiliare in Italia e all’Estero, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 30.000 euro;
  • possedere un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro per il single, incrementato in base al numero dei componenti della famiglia (fino a 10.000 euro), alla presenza di più figli (1.000 euro in più per ogni figlio oltre il secondo) o di componenti con disabilità (5.000 euro in più per ogni componente con disabilità e euro 7.500 per ogni componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza);
  • possedere un valore del reddito familiare inferiore a 6.000 euro annui, moltiplicato per il corrispondente parametro della scala di equivalenza.

In merito a questi requisiti, i cittadini dei paesi extracomunitari devono presentare apposita certificazione rilasciata dalla competente autorità dello Stato estero, tradotta in lingua italiana e legalizzata dall’autorità consolare italiana.

Inoltre, nessun componente il nucleo familiare deve possedere:

  • autoveicoli immatricolati la prima volta nei 6 mesi antecedenti la richiesta, o autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc oppure motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei 2 anni antecedenti;
  • navi e imbarcazioni da diporto.

Il richiedente non deve essere sottoposto a misura cautelare personale (anche adottata a seguito di convalida dell’arresto o del fermo) nonché esser stato condannato in via definitiva, nei dieci anni precedenti la richiesta




Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Загрузка...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.