Bonus TV, chi lo può richiedere?



Bonus TV




Il bonus TV prevede che venga erogato uno sconto di 50 euro a tutti gli utenti che acquisteranno un nuovo televisore o un decoder che supporti la nuova tecnologia DVB- T2. Infatti, dal 1° luglio 2022 ci sarà il passaggio obbligatorio alle nuove frequenze a 700 megahertz e, gradualmente, avverrà il passaggio dalla tecnologia DVB-T alla nuova tecnologia DVB-T2 in tutte le regioni italiane.

La Legge di Bilancio 2019

La Legge di Bilancio 2019 ha previsto lo stanziamento di 151 milioni di euro proprio allo scopo di agevolare economicamente gli utenti che sosterranno tale spesa.

Gli utenti possono richiedere il bonus dal 18 dicembre scorso fino al 31 dicembre 2022 e devono possedere tali requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • reddito ISEE fino a 20.000 euro.

Solo un utente per nucleo familiare può richiedere il bonus TV di 50 euro.

A quel punto, il bonus sarà applicato direttamente dal venditore sotto forma di sconto (per un importo pari a 50 euro o pari al prezzo di vendita se inferiore) previa la presentazione da parte dell’utente di un’autodichiarazione attestante il possesso dei requisiti richiesti.




Dall’altra parte, anche i venditori (sia al dettaglio che del commercio elettronico) devono fare richiesta del bonus TV per poter riconoscere agli utenti lo sconto applicabile sia sui televisori (comprese smart TV) che sui decoder. In particolare, i venditori dovranno registrarsi presso il servizio telematico messo a disposizione dell’Agenzia delle Entrate, indicando i seguenti dati:

  • codice fiscale del venditore;
  • codice fiscale dell’utente finale (con gli estremi del suo documento d’identità);
  • dati identificativi dell’apparecchio;
  • prezzo finale di vendita (IVA inclusa);
  • ammontare dello sconto da applicare (per un massimo di 50 euro o pari al prezzo qualora inferiore).

Il venditore potrà recuperare lo sconto di 50 euro applicato all’utente sul prezzo di vendita della televisione o decoder, attraverso un credito d’imposta (indicato nella dichiarazione dei redditi ).

Il nostro consiglio è di controllare bene se abbiamo tutti i requisiti richiesti dalla legge per poter accedere al bonus ed evitare di fare domanda nel caso non abbiate le giuste referenze, questo per evitare di intasare gli uffici preposti.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.