Bonus TV, da quando si può richiedere?



Bonus TV




Il bonus TV è un incentivo economico offerto dallo Stato a tutti coloro che lo richiedano e serve per acquistare un televisore o un decoder da attaccare alla propria TV che supporti la nuova tecnologia di trasmissione televisiva, la DVB-T2. Infatti, dal 1° luglio 2022 ci sarà il passaggio obbligatorio alle nuove frequenze a 700 megahertz e, gradualmente, avverrà il passaggio dalla tecnologia DVB-T alla nuova tecnologia DVB-T2 in tutte le regioni italiane.

Molti italiani dovranno sostenere questa spesa

Dunque, molti italiani dovranno sostenere questa spesa ed è proprio per questo che lo Stato eroga uno sconto pari a 50 euro o pari al prezzo pagato, se inferiore. Gli utenti possono richiedere il bonus TV dal 18 dicembre scorso e fino al 31 dicembre 2022 (data in cui ci sarà la completa diffusione della tecnologia DVB-T2).

Per poterlo richiedere, bisogna possedere diversi requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • reddito ISEE fino a 20.000 euro;
  • solo un utente del nucleo familiare può richiedere tale bonus e usufruirne.

Per poter “spendere” il bonus

Infatti, per poter “spendere” il bonus, bisogna presentare al venditore del televisore o del decoder un’autocertificazione attestante tutti questi requisiti e in cui sia scritto che nessun altro componente il nucleo familiare stia usufruendo del bonus.




Allo stesso modo, anche i negozianti devono richiedere il bonus in modo da poter applicare lo sconto al cliente: una volta ricevuta l’autocertificazione dal cliente, devono inserire tale richiesta sul sito dell’Agenzia delle Entrate indicando varie informazioni (codice fiscale del venditore, dati del compratore, caratteristiche dell’apparecchio, prezzo comprensivo di IVA, sconto applicato).

In questo modo, il sistema comunicherà immediatamente se quella persona ha già usufruito del bonus o meno e se quel dispositivo ha le caratteristiche idonee per l’agevolazione. Il venditore può successivamente recuperare lo sconto come credito di imposta: basta indicare gli sconti praticati ai clienti nella dichiarazione dei redditi ed utilizzare quel credito in compensazione.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.