Conguaglio in busta paga in che mese viene fatto?



Conguaglio




Ogni anno il mese di dicembre significa Natale ma anche conguaglio in busta paga. Entro il 28 febbraio dell’anno, infatti, il datore di lavoro (che opera come sostituto di imposta) deve calcolare il totale preciso di imposte e contributi che il lavoratore deve pagare.

Il conguaglio IRPEF

Il conguaglio IRPEF, infatti, serve a definire l’ammontare delle imposte che il dipendente deve versare allErario sui compensi erogati dal datore di lavoro nel corso dell’anno.

Il conguaglio viene fatto a dicembre proprio perché, come per le addizionali regionali e comunali o eventuali detrazioni di lavoro dipendente o per carichi di famiglia, può essere fatto solo quando si conoscono con certezza i redditi effettivamente percepiti del lavoratore (e cioè a fine anno). Dato che il datore di lavoro, durante l’anno, “sottrae” dal reddito erogato al proprio dipendente le imposte sulla base del reddito complessivo presunto che questi dovrebbe percepire a fine anno (molto spesso usando come riferimento quello percepito durante l’anno precedente), potrebbe determinarsi un rimborso o una trattenuta in busta paga.

Infatti, se le tasse che il lavoratore ha versato nel corso dell’anno sono superiori rispetto a quelle effettivamente dovute, si parla di “conguaglio a credito” e dunque gli spetterà un rimborso in busta paga a dicembre. Qualora, invece, nel corso dell’anno il dipendente avesse pagato meno tasse rispetto a quelle dovute nel periodo d’imposta, si determinerebbe un “conguaglio a debito” e dunque al lavoratore verrà trattenuto in busta paga (a dicembre) un importo pari alle tasse non pagate.




Dunque, con il conguaglio in busta paga a dicembre, i lavoratori dipendenti pagano le tasse che effettivamente devono pagare, ricevendo quanto versato in più (nel caso l’abbiano fatto durante l’anno) oppure vedendosi trattenere in busta paga un importo pari a quanto non hanno versato durante l’anno. Manca poco più di un mese e tutti i lavoratori dovranno fare i conti con il conguaglio fiscale in busta paga: non resta che aspettare.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.