Multa, cosa succede se non si paga  






Ricevere una multa non è mai una bella sorpresa ma non pagarla può comportare conseguenze più o meno gravi. Nel caso in cui ci si ritrovi una multa sul parabrezza dell’auto, per un’infrazione commessa (ad esempio per un parcheggio non consentito o per una sosta più lunga di quanto pagato), la cosa migliore da fare è pagarla il prima possibile, così da beneficiare di una riduzione dell’importo da pagare, se possibile, e per non incorrere in interessi e more aggiuntive da pagare. In questo periodo dobbiamo informarci se ci siano delle proroghe delle cartelle esattoriali.

La multa non pagata

Se invece la multa arriva a casa, l’automobilista può decidere di pagare entro 5 giorni dalla notifica e godere di una riduzione dell’importo da pagare del 30%. Questa riduzione non si applica nel caso di violazioni di natura penale (come nel caso di guida in stato di ebrezza), di confisca del veicolo e di sospensione della patente.

Se l’automobilista non paga subito, ha 60 giorni per farlo ma dovrà pagare l’intero importo della multa. Passati questi 60 giorni, se non ha ancora pagato la multa, sarà l’Agenzia delle Entrate Riscossione a notificare nuovamente allautomobilista limporto della multa applicando una maggiorazione semestrale del 10%, oltre alle spese della cartella e del suo invio.

Se l’automobilista non paga la multa per altri 60 giorni, l’ente può procedere al fermo auto, vietando all’auto di circolare per strada. Il fermo deve essere comunicato con un preavviso di 30 giorni.




In questo mese, il soggetto che ha ricevuto la multa può decidere di:

  • pagare la multa;
  • richiedere la rateizzazione della somma e documentare il pagamento della prima rata;
  • presentare i documenti necessari per dimostrare che il veicolo è fondamentale per svolgere il proprio lavoro autonomo, professionale o imprenditoriale che sia.

Invece del fermo auto, può essere disposto il pignoramento fino al raggiungimento della somma dovuta. Il pignoramento è spesso un prelievo forzato di un quinto dello stipendio o della pensione.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.