Decreto Novembre: il provvedimento confermato dal Ministro Gualtieri



Decreto




Dopo un’estate relativamente tranquilla sul fronte dell’epidemia Coronavirus, l’arrivo dell’autunno ha portato con sé nuovi casi di contagio e decessi e nuove disposizioni emanate dal Governo al fine di limitare le occasioni di contatto fra le persone e quindi nuovi contagi.

Che cos’è il decreto novembre

Data la situazione venutasi a creare, è stata disposta la chiusura di molte attività e divisa l’Italia in tre zone a seconda della gravità della situazione.

Insomma, l’Italia è tornata ad uno stato di lockdown quasi totale e molte sono le difficoltà economiche con cui lavoratori e famiglie si trovano ad avere a che fare.

A seguito delle nuove chiusure imposte a molte attività, è stato varato il Decreto Novembre con i ristori per tutti coloro che lavorano nei settori più pesantemente gravati da questa nuova crisi economica.




Il Ministro dell’Economia Gualtieri ha dichiarato

Sappiamo di chiedere un sacrificio pesante e comprendiamo le preoccupazioni degli esercenti ma il sostegno sarà rapido e abbiamo aumentato le risorse a disposizione”.

Il ministro ha annunciato che i ristori a fondo perduto saranno il pezzo forte del decreto e arriveranno “in tempi record” entro il 15 novembre con un bonifico dell’Agenzia delle Entrate.

Sono previsti dei rimborsi fino a 150 mila euro per le aziende con fatturato fino a 5 milioni di euro che subiranno perdite a causa delle limitazioni di orario o delle chiusure.

Il meccanismo di funzionamento dei ristori a fondo perduto sarà simile a quello che già è avvenuto nel mese di aprile con il decreto Rilancio.

In particolare, il rimborso avverrà in maniera automatica per chi aveva già usufruito dei sussidi previsti dal decreto Rilancio mentre gli altri dovranno fare una richiesta ex novo.

Nel Decreto Novembre sono stati previsti anche sostegni specifici per il settore del turismo e della somministrazione, vale a dire ristoranti, pub e bar che stanno registrando le perdite maggiori in questo periodo difficile.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.