Cassetto fiscale, è disponibile per tutti i cittadini?



Cassetto




Il Cassetto fiscale è un servizio gratuito fornito dall’Agenzia delle Entrate che consente ad intermediari e contribuenti, ai professionisti e alle imprese di consultare le proprie informazioni fiscali tra cui la dichiarazione dei redditi precompilata ma anche altri documenti come:

  • dati anagrafici
  • dati delle dichiarazioni fiscali
  • dati dei rimborsi
  • dati dei versamenti effettuati tramite modello F24 e F23
  • atti del registro (dati patrimoniali)
  • dati e informazioni relativi agli studi di settore e agli indicatori sintetici di affidabilità fiscale (Isa)
  • le informazioni sul proprio stato di iscrizione al Vies

A partire dal primo ottobre 2021 possono accedere al proprio Cassetto fiscale (nonché agli altri servizi offerti dall’Agenzia delle Entrate), i contribuenti che abbiano lo SPID o la Carta nazionale dei servizi o la Carta d’identità elettronica.

Come visto, possono accedere al Cassetto fiscale anche gli intermediari con apposita delega da parte dei contribuenti.

Si tratta degli intermediari abilitati

Si tratta degli intermediari abilitati alla presentazione telematica delle dichiarazioni, come i commercialisti e i consulenti del lavoro.




I soggetti muniti di delega devono rispettare le misure di sicurezza e i vincoli di riservatezza, ciò vuol dire che devono curare le informazioni acquisite senza divulgarle, comunicarle o cederle a terzi né riprodurle.

Tutti gli accessi al Cassetto fiscale vengono comunque tracciati per legge in modo che si possa risalire a chi ha chiesto date informazioni.

Si possono delegare al massimo due persone e la delega può essere totale o parziale.

La delega può essere conferita in tre modi:

  • online, andando dal portale telematico nell’apposita sezione
  • rilasciando all’intermediario una copia cartacea della delega con una copia del documento d’identità, seguito dall’invio di un codice di attivazione per l’intermediario; nel caso in cui il contribuente non sia in casa alla ricezione del codice, entro 15 giorni potrà recarsi all’ufficio di competenza dell’Agenzia delle Entrate e riferire di non aver ricevuto il codice
  • recandosi personalmente in un ufficio dell’Agenzia delle Entrate

La delega per la consultazione del Cassetto fiscale da parte di un intermediario ha una durata di 4 anni ma può essere revocata in qualsiasi momento nelle stesse modalità con cui viene richiesta.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.