Esenzioni bollo auto, ecco chi non lo deve pagare: la lista



Esenzioni bollo auto, ecco chi non lo deve pagare: la lista




Dobbiamo dirlo, tra le tasse più odiate e, non pagate, dagli italiani c’è senza dubbio il bollo auto. Ovviamente c’è l apossibilità di ottenere delle esenzioni bollo auto che variano da regione a regione e che prevedono a seconda delle scelte della amministrazioni di adottare questa o quella esenzione bollo auto 2017.
Tanti i cittadini che chiedono da anni che la famosa tassa di possesso sia tolta ufficialmente dalle tasse da pagare ma a quanto pare il governo non ne ha la minima intenzione.
Tra l’altro una delle tasse a cui non si sfugge visto che qualsiasi veicolo iscritto al PRA in nostro possesso dovrà pagare il bollo auto. Che l’auto poi sia marciante, rotta o che la usiamo tutti i giorni non fa differenza, il bollo auto va pagato sempre. Ma ci sono alcune eccezioni ed esenzioni bollo.

Esenzioni bollo auto: ogni regione la sua

Come abbiamo detto le esenzioni bollo auto 2017 non dipendono dal governo centale ma bensì dalle regione. Le regioni adottano delle diverse soluzioni ma che di fatto hanno in comune alcune aspetti. Prima di tutto l’ecologia ma anche se l’auto è diun diversamente abile e auto storiche.
L’esenzione bollo 2017 per i diversamente abili è adottata da tutte le regioni anche se, come sempre, ci sono delle condizioni particolari come il reddito e la cilindrata.
Anche sul lato ecologico c’è una particolare attenzione se l’auto elettriche sono esenti dal pagamento bollo 2017 per 5 anni. Da quinto anno in poi pagheranno solo un quarto della somma totale.

Anche le auto GPL e metano hanno un agevolazione bollo 2017, gratis per quattro anni e poi un quarto della tassa.
Anche le auto storiche continueranno ad avere delle esenzioni bollo 2017 ma devono avere pari o età superiore ai 30 anni.
Tutti i dettagli regione per regione sono visibili sul sito ACI.

Bollo auto progressivo, che cos è

Un idea che sta prendendo piede proprio per incentivare gli italiani ad acquistare delle nuove auto più ecologiche è quella di introdurre il bollo progressivo.
Tale bollo prevede che più l’auto è inquinante più paga di bollo. In questo modo si “costringerebbe” l’automobilista a fare una scelta più eco friendly e andare verso una mobilità più verde.






3 Commenti

  1. io farei pagare il bollo alle auto vecchie.E farei dei sconti alle auto nuove perche inquinano meno.Per le auto d’epoca se non vogliono pagare il bollo le lascino in garage.

  2. Il Sig Giuseppe non sa che anche se l’auto la tieni ferma paghi comunque il bollo.
    Il super bollo introdotto da Monti ha distrutto tutto l’indotto delle auto di lusso creando danni economici e disoccupazione.
    Questo è pienamente dimostrato e lo si sa, ma il bello è che non si fa niente. MENEFREGHISMO E INDIFFERENZA.
    Altra bellissima trovata del MAESTRO RENZI è stata quella di togliere l’esenzione del bollo per le auto con più di vent’anni con certificato di storicità e facenti parte parte dell’elenco.
    Anche qui ancora di più un altro grave danno economico e di tutto l’indotto con perdita di un notevove parco auto di sicuro interesse storico che
    ora si trova all’estero

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.