Decreto ristori TER, ci saranno nuovi indennizzi?



Decreto




Con l’entrata in vigore del decreto 23 novembre 2020 n.154 intitolato “Misure finanziarie urgenti connesse allemergenza epidemiologica da COVID-19”, sono stati previsti ulteriori indennizzi a fondo perduto per le attività produttive nelle zone diventate rosse o arancioni in ballo anche la rottamazione cartelle 2021.

La ministra del lavoro Nunzia Catalfo

La ministra del lavoro Nunzia Catalfo aveva dichiarato che per questo decreto (il decreto ristori TER) sarebbero stati messi in campo circa 1,4 miliardi di euro.

Uno dei provvedimenti del decreto riguarda l’ampliamento a nuovi codici ATECO delle misure previste dal Decreto Ristori e Ristori Bis, quindi la possibilità per altri lavoratori di richiedere i contributi a fondo perduto sul calo del fatturato.

Uno di questi è il codice ATECO 47.72.10, cioè quello delle attività del commercio al dettaglio di calzature e accessori. Un’altra misura prevista dal decreto ristori TER è la sospensione delle scadenze fiscali per i mesi di novembre e dicembre 2020.




Infine, sono previsti nuovi aiuti e sostegni per le attività che operano nelle regioni collocate in zona rossa (ristoranti, centri estetici, negozi di abbigliamento). Negli scorsi giorni è entrato in vigore anche il decreto ristori QUATER riguardante le proroghe fiscali (come gli acconti di fine novembre di Irpef, Ires e Irap).

Le scadenze di questi sono state prorogate dal 30 novembre al 10 dicembre per tutti gli esercenti. Per le imprese fino a 50 milioni di fatturato con una perdita di almeno un terzo del volume d’affari nel primo semestre del 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, la scadenza è stata fissata al 30 aprile 2021.

I pagamenti delle rate della rottamazione

I pagamenti delle rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio sono stati prorogati nuovamente, questa volta al primo marzo 2021.  Previsto anche un ulteriore allargamento dei beneficiari dei contributi a fondo perduto, in particolare alla categoria degli agenti di commercio.

 Sicuramente nei prossimi mesi verranno emanati nuovi decreti ristori per aiutare tutti i lavoratori e le imprese in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%





Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.